Come pulire il corpo farfallato sporco senza smontarlo

La pulizia del corpo farfallato dell’auto aiuta a risolvere diverse anomalie che si possono verificare durante il regolare utilizzo del veicolo. Esso non è altro che un dispositivo meccanico situato tra il collettore di aspirazione e il filtro dell’aria e ha il compito di regolare il flusso di quest’ultima da immettere all’interno della camera di combustione.

Maggiore è l’apertura della farfalla, maggiore è la quantità di carburante iniettato per innalzare la potenza del propulsore. Per quanto riguarda la struttura del corpo farfallato, essa è appunto a forma di farfalla ed è dunque composta da un condotto cilindrico con una valvola alata capace di regolare il flusso dell’aria da mandare nel condotto di aspirazione.

Corpo farfallato sporco: sintomi

In corpo farfallato dell’auto tende a sporcarsi con i vapori dell’olio rimessi all’interno del circuito di alimentazione per essere bruciati, dando così inizio alla formazione della cosiddetta morchia.

Quest’ultima è in grado di alterare il corretto funzionamento del flusso d’aria, in quanto fa lavorare la farfalla in posizione semi chiusa, che a sua volta rende il motore poco stabile e poco fluido. Per questo motivo è necessario provvedere alla pulizia regolare di questo componente della vettura.

Come pulire il corpo farfallato sporco

Prima di procedere con la pulizia del corpo farfallato, è bene saperlo individuare e smontare correttamente dalla sua sede. Solitamente è fissato mediante torx o bulloni, i quali devono essere allentati e rimossi con delicatezza.

A questo punto occorre scollegare tutte le componenti elettriche e prendere il mano il dispositivo. Si consiglia di indossare dei guanti e di pulirlo con un pennellino imbevuto con poca benzina o gasolio, i quali sgrasseranno egregiamente la farfalla e il condotto.

Per lo sporco più ostinato, si rivela inoltre particolarmente utile la carta vetrata dalla grana molto fine, in quanto asporterà le macchie più persistenti. Ripetere l’operazione e tamponare con della carta da cucina.
Per asciugare il corpo farfallato è infine possibile utilizzare dell’aria compressa.

È possibile effettuare la pulizia del corpo farfallato sporco senza rimuoverlo dalla sede, magari quando si tratta di un’operazione di routine e si desidera velocizzare i tempi.

A tal proposito in commercio si trovano degli appositi prodotti detergenti, i quali sono solitamente dotati di beccuccio sottile da puntare direttamente sulle macchie da rimuovere. Essi possono essere utilizzati anche a motore acceso, a patto che si possa contare sull’aiuto di un’altra persona che tiene l’auto leggermente accelerata.

Durante questa fase occorre dunque spruzzare una piccola quantità prodotto all’interno del condotto, avendo cura di ricoprire l’intera superficie. Bisogna però tenere a mente che questo metodo è utile solo per rimuovere lo sporco più superficiale.

Se non si ha la capacità, il tempo o la voglia di provvedere alla pulizia in maniera autonoma, si consiglia di rivolgersi al proprio meccanico di fiducia, il quale compirà l’operazione nell’arco di pochi minuti.

I commenti sono chiusi.